Archivio Autore

Esther

Sono alla perenne ricerca dell'eccezionale!!! Viaggiatrice da sempre con una "passione" per il marketing. Sempre a caccia di idee. Adoro i marchi "made in local" che fanno un buon advertising . Prima avevo un diario adesso un blog dove traccio ipotetici "Tour & Shop"

Primo Novembre: Shopping &Tour a Positano

Vivere a Napoli ha i suoi vantaggi; puoi godere della Costiera anche fuori stagione. Il primo Novembre, io e l’inglesino, confortati da un sole autunnale molto gradevole abbiamo cercato bellezza e siamo andati a Positano.

POSITANO è un antico borgo di pescatori che sorge aggrappato alla montagna che oggi si è trasformato in un luogo di villeggiatura “per ricchi”.

Leggi Tutto Nessun Commento

Cosa fare a Trieste? Una passeggiata sulle RIVE

Una passeggiata sulle Rive è stata la prima cosa che abbiamo fatto arrivati a Trieste. Un lungo weekend di stop lavorativo ci ha permesso, a me e l’inglesino, di scoprire il capoluogo del Friuli.

Ho sentito dire che Trieste viene anche definita la Napoli del nord-est. Una di quelle città la cui immagine arriva ancora prima di esserci stato e la sua storia è ricchissima di avvenimenti che solo un’altra città di mare può capire e raccontare.

Leggi Tutto Nessun Commento

Le finestre di Brooklyn

L’anno scorso ero a New York.  Nel blog non ho voluto raccontare le fasi dell’organizzazione, nè la parte tecnica del viaggio. Mi è sembrato superfluo e soprattutto per niente interessante.

New York è la META  di qualsiasi viaggiatore. Tutti l’hanno descritta in qualche modo.

Ciò che mi piacerebbe conservare nella memoria, del viaggio a New York, sono le sensazioni uniche che ho provato passeggiando tra le sue vie e condividerne con voi il ricordo.

 

Leggi Tutto Nessun Commento

Mykonos ha due facce, quella del mattino e quella della sera

Mykonos è detta “la calva”. Si sveglia lenta, si fa ammirare, ma poi attacca i portafogli : è cara all’inverosimile ed allora diventi calvo tu !!!

Questa è l’ultima impressione di ritorno da Mykonos .

Il primo giorno, quando siamo atterrati, su quest’isola OVER-POPULAR, alle 9:00 del mattino, nell’attesa della partenza del traghetto per Tinos, fissata nel pomeriggio, io e l’inglesino, abbiamo sfidato le raffiche di vento e ci siamo avventurati tra le strette vie della Chora. ( In Agosto le Cicladi sono ostili. Leggi il mio racconto su TINOS )

Leggi Tutto Nessun Commento

Newsletter

Ti va di non perderti nessun post di luogolungo?

Network

luOgoluNgo sui social

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla pagina...
Privacy e Cookie Policy