Cosa vedere a Firenze nei giorni di sovraffollamento? L’OLTRARNO

Non so più dire quante volte sono stata a Firenze, forse dieci o forse cinquanta, chissà?  Tempo fa ci sono rimasta per alcuni giorni consecutivi credendo che sarebbe stata la mia casa, ma, poi, il destino ha deciso diversamente 🙂

Oggi ritorno a Firenze sempre volentieri . In questa città vivono “la sognatrice” e “lo sportivo distratto“: due cari amici, che qui hanno trovato, una l’amore ♥ e l’altro il lavoro 😉 . Ogni volta loro mi fanno scoprire pezzetti di questa città, che noi, abituati al blu del mare, amabilmente  la definiamo :Beigeolina  ( copyright by ” lo sportivo distratto” )

DSCF7253.JPG

Firenze è beige malinconico (detto in senso buono ;-)): è dipinta di un colore che ti catapulta indietro nel tempo, alle storie degli artisti e dei mercanti che qui hanno lasciato una loro impronta .

Se guardi, se osservi, ti accorgi che a Firenze i Palazzi, le Mura, i Bastioni, le Porte hanno un colore che va dal marrone al beige chiaro e nei giorni senza sole, dove guardi guardi,  tutto  è beigiolino, anche l’Arno. Secondo me, questa cromia è la chiave del suo successo turistico.

Venire a Firenze, a Dicembre, non è stata una grande idea ;-(  Firenze è affollatissima: il centro ha un RUMORE diverso da quello reale dei giorni feriali . Ed è proprio per questo motivo che ho costretto ” Lo sportivo distratto” a portare, me e l’inglesino, nella Firenze dell’ OLTRARNO che rimane un po’ fuori dal giro turistico .

Con la parola Oltrarno si identificano i quartieri che si estendono al di là dell’Arno, Off course !!! A me piacciono i quartieri, per così dire, moderni verso Bagno a Ripoli, dove sembra di vivere in provincia ed invece sei a pochissimi Km dal centro.

Noi siamo in macchina e facciamo il giro lungo per arrivare a SAN FRADIANO, fermandoci a guardare lo splendido panorama da Piazzale Michelangelo.

Piazzale Michelangelo_Firenze   Piazzale Michelangelo_Firenze

[googlemaps https://www.google.com/maps/embed?pb=!1m59!1m12!1m3!1d23053.601859672603!2d11.27609489507192!3d43.75832139195587!2m3!1f0!2f0!3f0!3m2!1i1024!2i768!4f13.1!4m44!1i0!3e0!4m5!1s0x132a5389ecba5d23%3A0x1150b131da7b0ff8!2sPiazza+Ravenna%2C+50126+Firenze!3m2!1d43.763693599999996!2d11.280919899999999!4m5!1s0x132a538ac36b7605%3A0xc43f72cbc9bf18b7!2sLungarno+Francesco+Ferrucci%2C+Firenze!3m2!1d43.7639071!2d11.2769408!4m5!1s0x132a53f5b55d294f%3A0xce0023bfa793b8f1!2sPiazza+Francesco+Ferrucci%2C+Firenze!3m2!1d43.7635542!2d11.2721099!4m5!1s0x132a53f161623c93%3A0xca8a1e86a4169af5!2sViale+Michelangiolo%2C+Firenze!3m2!1d43.7599296!2d11.270074399999999!4m5!1s0x132a53f743663843%3A0xb4f768e1820d5119!2sPiazzale+Michelangelo%2C+Firenze%2C+FI!3m2!1d43.762930999999995!2d11.265056!4m5!1s0x132a51501b96dd85%3A0x2b79ee68462f711a!2sPorta+Romana%2C+Piazzale+di+Porta+Romana%2C+Firenze%2C+FI!3m2!1d43.760355999999994!2d11.241408!4m5!1s0x132a51503cf0ec2b%3A0xf0a28a78dbc0ca6!2sPiazza+della+Calza%2C+Firenze!3m2!1d43.7610227!2d11.2420374!5e0!3m2!1sit!2sit!4v1420971903460&w=600&h=450]

Firenze_PiazzaleMichelangelo_luogolungo

Vasco Patrolini ha descritto magnificamente il quartiere nel suo “Ragazze di Sanfrediano”:

“Il rione di Sanfrediano è ” di là d’Arno”, è quel grosso mucchio di case tra la riva sinistra del fiume, la Chiesa del Carmine e le pendici di Bellosguardo; dall’altro, simili a contrafforti, lo circondano Palazzo Pitti e i bastioni medicei; l’Arno vi scorre nel suo letto più disteso, vi trova la curva dolce, ampia e meravigliosa che lambisce le Cascine. Quanto v’è di perfetto, in una civiltà diventata essa stessa natura, l’immobilità terribile ed affascinante del sorriso di Dio, avvolge Sanfrediano, e lo esalta. Ma non tutto è oro ciò che riluce. Sanfrediano, per contrasto, è il quartiere più malsano della città; nel cuore delle sue strade, popolate come formicai, si trovano il deposito Centrale delle Immondizie, il Dormitorio Pubblico, le Caserme. 

Gran parte dei suoi fondaci ospitano i raccoglitori di stracci, e coloro che cuociono le interiora dei bovini per farne commercio, assieme al brodo che ne ricavano. E che è gustoso, tuttavia, i sanfredianini lo disprezzano, ma se ne nutrano, lo acquistano a fiaschi.”

Oggi la zona ha conservato i suoi vicoli e le sue botteghe artigiane e percorrerle è come vivere in contemporanea nel presente e nel passato . Qui i fiorentini arrivano principalmente la sera per godersi un buon pasto nei numerosi ristoranti . Vado via con la voglia di ritornarci presto  ……..

Porta Romana_Firenze_luogolungo  

Le foto sono state scattate da me . Non posso essere utilizzate se non dietro autorizzazione.

Tags:

Trackback dal tuo sito.

Esther

Sono alla perenne ricerca dell'eccezionale!!! Viaggiatrice da sempre con una "passione" per il marketing. Sempre a caccia di idee. Adoro i marchi "made in local" che fanno un buon advertising . Prima avevo un diario adesso un blog dove traccio ipotetici "Tour & Shop"

Commenti (1)

Lascia un commento

Newsletter

Ti va di non perderti nessun post di luogolungo?

Network

luOgoluNgo sui social

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla pagina...
Privacy e Cookie Policy